Mattu Pongal e le celebrazioni annuali al Madurai Ashram

17-18 Gennaio, Madurai, Tamil Nadu – Tour India 2015

Amma ha guidato il festival Brahmastanam di due giorni al suo ashram a Madurai, che comprendeva particolari riti, canti devozionali e a seguire l’abbraccio personale; inoltre, per la gioia dei presenti, Amma ha tenuto una particolare meditazione, la “manasa puja”, in lingua Tamil. Vista la grande affluenza di pubblico, alcuni presenti hanno dovuto attendere per lungo tempo prima di ricevere l’abbraccio. Amma, per sostenerli, ha ripetutamente annunciato in lingua tamil “Siate pazienti e bevete abbastanza acqua, darò il darshan a tutti!”

 

 

Per festeggiare il 20° anniversario del festival Brahmastanam in città, i volontari locali hanno digiunato nove giorni e svolto dei riti speciali e tipici tra cui il far germogliare delle piantine in pentole di fango (Mulapari). Verso la fine del darshan, l’ultimo giorno, i volontari hanno eseguito una danza tradizionale, tenendo le pentole di fango sulla testa. Amma e tutti i presenti, deliziati da questo innondare di devozione, hanno cantato e danzato con loro.

 

La sera del suo arrivo a Madurai da Chennai, Amma ha servito il prasad a tutti, ha intonato canti devozionali e ha tenuto un discorso spirituale, molto profondo e sentito, ai presenti. Ha enfatizzato l’importanza del servizio disinteressato e il significato più profondo del principio delle scritture indù “Tattvamasi”, “Tu sei ciò che è, Tu sei quello”, uno dei quattro principi fondamentali dell’Upanishad.

 

{phocagallery view=category|categoryid=234|displayname=0|displaydetail=0|displaydownload=0}