04 Mar

Concentratevi sulla meta: Amma a Kanyakumari

26 febbraio, Kanyakumari, Tamil Nadu – Tour dell’India 2016

Dopo aver terminato il programma a Madurai, Amma e il suo seguito hanno viaggiato fino all’estrema punta dell’India meridionale e tenuto un programma sui terreni della scuola Amrita Vidyalayam, a Kanyakumari.

 

Amma ha ricevuto il benvenuto ufficiale di Swami Chaitanyananda Maharaj dell’Ashram Vellimalai Balakrishnan e Sorella Nivedita, vice presidenti di Vivekanda Kendra, e di Swami Jagadeeswarananda dell’Ashram Sivananda di Pathamadai.

Swami Jagadeeswarananda ha pronunciato un discorso emozionante. “Lo sguardo di Amma si posa su noi tutti.”, ha detto. “Ciò è possibile solo alla Madre compassionevole. Amma osserva ogni movimento che facciamo e noi dobbiamo avere questa consapevolezza! Niente al mondo è paragonabile all’amore della Madre. L’essere Madre è una cosa unica. L’intera società può essere disposta a inchinarsi dinanzi a un monaco. Per il monaco, non è necessario inchinarsi dinanzi a suo padre, ma anche il monaco deve farlo davanti a sua madre. Tale è la gloria della Maternità! Amma non indaga su religione, casta o lingua delle persone, tratta tutti allo stesso modo. Tutti noi siamo suoi figli, abbiamo guadagnato delle punya (meriti, n.d.t.) dalle vite precedenti e per questo motivo abbiamo la fortuna di vedere la Madre.“

Durante il programma, Amma ha consegnato le chiavi di 10 nuove case in quest’area, come parte del progetto Amritakuteeram. Il progetto delle pensioni AmritaNidhi è stato esteso ad altre 10 persone. Il Ministro dei Trasporti Pon Radhakrishnan ha aiutato a distribuire le pensioni ai beneficiari. Nel suo discorso per l’occasione ha affermato: “Amma dice che ci dovrebbe essere perfezione in ogni azione e ha dichiarato che prima di lanciare qualsiasi attività caritatevole si assicura che l’aiuto raggiunga persone che ne hanno realmente bisogno. Se ci apriamo alla grazia di Amma, anche noi possiamo diventare esseri perfetti.”

 

 

Amma rivolgendosi al pubblico ha detto: ”Se ci concentriamo sul nostro scopo, la pazienza sorge spontanea. Per esempio, si dice che quelli del parto siano tra i dolori più intensi, ma nonostante ciò le madri riescono a sopportarli per il bene del proprio figlio. Alcune li vivono addirittura come un’esperienza di beatitudine. In modo simile, molti di noi sono pronti a perseverare pazientemente per ottenere beni materiali. Lo stesso può accadere per le pratiche spirituali: concentrarsi sugli obiettivi fa nascere l’entusiasmo.”

Per tutta la notte, i bambini della scuola Amrita Vidyalayam hanno presentato diversi programmi culturali, mentre Amma dava il Darshan (abbraccio, n.d.t.). L’immensa folla ha atteso silenziosamente e pazientemente, per tutta la bella notte di vento, di ricevere l’abbraccio di Amma, che è terminato  alle 10 del mattino del giorno successivo. Amma e il suo staff si sono poi messi in viaggio verso Trivandrum, l’ultima tappa della seconda parte del tour dell’India.

 

{phocagallery view=category|categoryid=320|displayname=0|displaydetail=0|displaydownload=0}