11delhi-1art
28 Mar

I colori dell’amore a Delhi

16 – 17 marzo, Vasant Kunj, New Delhi – Tour del Nord dell’India 2011

 

L’ultima tappa del tour del Nord dell’India di Amma di quest’anno è stata Delhi, la capitale.
Il tempio Brahmasthanam a Vasant Kunj nell’ashram di Delhi, è stato inaugurato da Amma nel 1995 e da allora la città l’ha ospitata quasi ogni anno per celebrarne la ricorrenza.

 

Durante la sua visita, come in ogni altro luogo in questo tour, Amma ha ampliato le attività umanitarie dell’ashram: ha assegnato borse di studio Vidyamritam, ha distribuito fazzoletti a studenti e bambini come parte della Campagna Amala Bharatam (India Pulita, ndt), e ha benedetto piantine di tulasi (basilico, ndt ) per le attività dei giovani di AYUDH nella capitale.

 

Come in ogni altra tappa di questo viaggio Amma, per la gioia degli abitanti del luogo, ha guidato la Manasa Puja (rito, ndt) in hindi.
Molti dignitari sono intervenuti per accoglierla.

11delhi-1art

Il dott. Pachauri,  Capo esecutivo del TERI (Istituto Energia e Risorse) e presidente dell’IPCC (Commissione Intergovernativa sul Cambiamento Climatico- fondato dall’Organizzazione Meteorologica Mondiale e dal Programma Ambientale dell’UN) nel suo discorso di benvenuto ha detto:

“Alcuni mesi fa ho avuto il privilegio di ricevere il darshan di Amma e sono rimasto molto colpito dal suo amore.

Osservandola mentre abbraccia e sussurra parole nelle orecchie delle persone si comprende che è una fonte di amore. E’ questo che manca nel mondo attuale e che dovremmo riscoprire, perchè è dentro di noi.

Se ci amassimo gli uni gli altri, se amassimo Madre Terra e se amassimo tutti gli esseri viventi cesserebbe ogni ragione di conflitto e godremmo della benedizione che la semplice vita di Amma testimonia poiché lei è veramente una immensa fonte di energia, amore e compassione.

Se  ne riscoprissimo in noi anche solo un piccolo frammento, nel mondo non ci sarebbe che gioia. Sono molto grato ad Amma e la ringrazio. Le porgo tutto il mio rispetto e mi impegno con la sua ispirazione a fare del mio meglio.”

 

Il programma serale del 17 marzo è stato rallegrato da vari spettacoli degli studenti di Amrita Vidyalayam di Delhi e da alcuni canti pieni di ritmo intonati da Amma, ‘Hari Narayana’ in hindi, ‘Bandalo bandalo’ in kannada, che hanno colmato di energia tutta la sala.

 

Amma ha poi chiesto di pregare per la pace nel mondo e in particolare per le vittime del disastro in Giappone recitando il ‘Lokah Samastah Sukhino Bhavantu’ (Che tutti gli esseri nell’universo siano felici).

Festeggiamenti per Holi a Delhi

Infine è stato festeggiato Holi (festività indiana,ndt) cantando ‘Ayee he Holi’, Amma ha lanciato polvere colorata sulle persone che le erano vicine e più il ritmo incalzava più lei continuava a lanciare polveri colorate intorno a sé. Tutti erano felici. Le persone di Delhi sicuramente conserveranno questi colori nel loro cuore per lungo tempo.

 

Al termine del programma di Delhi, Amma è partita alla volta di Singapore-Mauritius-Reunion-Kenya, mentre il gruppo che l’ha accompagnata in questo viaggio è tornato ad Amritapuri.

 

{phocagallery view=category|categoryid=75|displayname=0|displaydetail=0|displaydownload=0}