12japan07

Danzando con gioia in un brivido d’amore

Tokio,

27-29 maggio 2012

Ad accogliere Amma a Tokio c’era l’ambasciatore indiano Sanjay Panda insieme alla moglie. Per l’ambasciatore si è trattato del primo incontro con Amma. Tanto speciale da indurlo a dichiarare che farà tesoro del suo abbraccio per il resto della vita.
Il Signor Sanjay Panda ha anche elogiato gli immensi successi delle opere umanitarie di Amma e ha chiesto la sua benedizione per il benessere del popolo giapponese e del mondo intero.

Il programma si è tenuto a Shinagawa-ku, una zona molto centrale della città di Tokio, dove a migliaia si sono diretti ogni giorno per ricevere il darshan (abbraccio, ndt) di Amma.

12japan07

Nella sala stipata, nel corso di una cerimonia, Amma ha distribuito ai più giovani degli alberelli nati nelle aree disastrate del nordest: saranno piantati lungo le zone costiere per ripristinare la vegetazione e prevenire l’erosione e i danni di eventuali nuove calamità.
Amma ha anche benedetto “Le 10 abitudini di Greenfriends”, una linea guida per vivere in armonia con la natura.

Nel corso della prima giornata è stato inoltre dedicato ad Amma un singolare spettacolo di burattini, “Hachiouji Kuruma Ningyo”, molto apprezzato da tutti. La sua tradizione risale a ben 175 anni fa, e il suo significato – ha spiegato il burattinaio – è quello di offrire una preghiera a Dio per ottenere un raccolto abbondante e prosperità.

Il secondo giorno, alla fine del programma serale, Amma ha danzato sulle note di ‘Ayar Kula Kuzhanthey’, un nuovo bhajan (canto devozionale, ndt) in lingua Tamil. E’ la prima volta che Tokio ha potuto assistere dal vivo ad una danza di Amma. È stato tutto così bello e spontaneo da cogliere tutti i giapponesi letteralmente di sorpresa.

Il popolo giapponese ha espresso la sua gioia e la sua stima per Amma con una danza di gruppo sulle note del bhajan “thi thi tara” (Amrita Vahini). Anche Br. Shantamrita, che coordina da tempo le attività di Amma in Giappone, si è unito alla danza. È stata una scena commovente vedere tanti giapponesi tenersi mano nella mano e danzare come una grande famiglia di fronte ad Amma.

Per ricevere il darshan (abbraccio, ndt), dal Centro di Amma in Giappone è giunto un gruppo di volontari che hanno partecipato ai soccorsi per lo tsunami. Amma ha riversato su ognuno di loro tanto amore e affetto e ha dato loro anche un toccante darshan di gruppo.

I giapponesi guardavano Amma con occhi colmi di lacrime mentre lasciava la sala e aspettavano in fila il suo ultimo amorevole tocco mentre passava davanti ad ognuno di loro.

Amma ha poi preso un volo per il nord America per cominciare un nuovo tour degli Stati Uniti da Seattle.

 

{phocagallery view=category|categoryid=128|displayname=0|displaydetail=0|displaydownload=0}