Amma abbraccia Berlino e tocca tutti i cuori

25-26 ottobre 2013, Berlino

Tour Europeo 2013

 

Dopo un viaggio di oltre 1100 chilometri da Londra, Amma è giunta a Berlino nelle prime ore di venerdì 25 ottobre, il giorno stesso in cui doveva avere inizio il programma. Ciò nonostante Amma era in perfetto orario per il suo primo incontro al Velodromo, che con i suoi quasi 11.000 metri quadrati è una delle sedi più capienti di Berlino.

 

 

Benché si trattasse soltanto della sua seconda venuta, l’amore e la dedizione dei devoti locali sembravano traboccare dalle loro labbra mentre Amma faceva il suo ingresso nella sala la prima mattina e tutti erano assorti nell’armoniosa ripetizione di “Om Lokah Samastah Sukhino Bhavantu”. Le folle di berlinesi presenti all’ingresso quel giorno davano l’idea di condividere lo stesso stato d’animo, mentre attendevano rapiti e in silenzio nella sala, in attesa del loro turno per accoccolarsi nell’abbraccio di Amma. Impossibile non percepire la quiete di cui lo spazio era intriso, così come la tranquillità e l’ordine con cui i partecipanti scorrevano lungo la fila per l’abbraccio.

 

Nel corso del programma serale, Il Signor Gudrun Kopp, Membro del Parlamento tedesco e Sottosegretario di Stato del Ministro per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, ha dato ad Amma il benvenuto da parte della città di Berlino con le seguenti parole: “E’ un grande onore per noi tutti essere così vicini ad Amma questa sera. In occidente, e anche qui a Berlino, la grandezza spirituale di un essere come Amma è un dono speciale, poiché lei raggiunge i nostri cuori e non soltanto il nostro intelletto… Voglio ringraziare Amma dal profondo del mio cuore per essere venuta a Berlino e per abbracciare la città”.

 

 

Dopo essersi alzata alla fine del programma del primo giorno e prima di ritirarsi in camera, Amma ha regalato grande gioia ed eccitazione irrompendo in una danza tradizionale, al suono di una gioiosa melodia, nel coinvolgimento generale e nello scoppio di applausi del pubblico entusiasta ed emozionato.

 

Durante il programma di Berlino si è osservata anche un’attiva partecipazione da parte di devoti dei paesi vicini. I Polacchi le portavano ripetutamente zucche coltivate da loro con su inciso: “Amma, vieni in Polonia per favore!”, mentre nel corso dell’ultima serata del programma, una consistente delegazione di Danesi ha presentato una lunga lista di ragioni per cui Amma dovrebbe visitare il loro paese accompagnandola con canti devozionali intervallati da fervide suppliche a sostegno della loro causa.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel suo insieme, il secondo evento di Amma a Berlino è stato carico di un’aria di festa e di gioia. Allontanandosi dal grande complesso del Velodromo a bordo del suo camper, Amma ha lasciato ai suoi devoti innumerevoli ricordi preziosi, pronta a riversare il suo flusso d’ amore e di gioia alla prossima destinazione: i Paesi Bassi.