Amma a Bangalore: questo mondo è un giardino dal valore inestimabile

14-15 Marzo, Bangalore – Tour dell’India 2016

Dopo un lungo percorso in macchina da Amritapuri, Amma è arrivata al mattino presto nella sede di Bangalore; pur essendo quasi le 3 del mattino, ad attenderla c’era ancora un grande gruppo di devoti entusiasti, che, al suo arrivo, la hanno salutata e le hanno dato il benvenuto cantando ‘Mata Rani Ki’.

 

 

Nei due giorni successivi, durante il festival Brahmasthanam, Amma ha tenuto dei discorsi, guidato canti devozionali, sessioni di meditazione e cerimonie in Kannada, la lingua locale. Amma ha anche abbracciato le persone per tutto il giorno fino all’alba del mattino successivo per entrambi i giorni.

Diverse personalità note erano presenti per l’occasione e hanno elogiato Amma, inclusi SK Mukherjee, Presidente dell’Alta Corte del Karnataka; HK Patil, Ministro per lo Sviluppo Rurale e Santosh Hegde, Giudice della Corte Suprema in pensione ed ex Lokayuktha, ente per il controllo della corruzione. Santosh Hegde ha espresso il suo apprezzamento per il lavoro ammirevole di Amma negli ambiti dell’educazione e della sanità. Rivolgendosi alla folla lì raccolta, ha detto che Amma non è solo un Maestro spirituale, ma anche un modello di ruolo al servizio dei poveri e dei bisognosi e si è definito benedetto dall’incontro con lei. CN Balakrishna, membro dell’Assemblea Legislativa di Shravanbelagola, ha invece incentrato il suo discorso su come Amma sia una luce venuta a illuminare le vite delle persone.

Durante il suo discorso alla folla, Amma ha detto: “Questo mondo è un giardino dal valore inestimabile con il quale Dio ha benedetto l’umanità e gli altri esseri viventi: ci ha donato tutte le risorse necessarie e le ricchezze perché potessimo vivere in salute, felici e in pace. Noi, che Dio ha benedetto con il dono del discernimento e della conoscenza, dobbiamo ammettere di aver tradito la fede che Dio ha in noi, mentre le altre specie, pur mancando della capacità di giudizio che invece gli umani hanno, sono rimasti attaccati al dharma, la “retta via”, e non hanno ignorato le istruzioni di Dio, peggio ancora, si ritrovano vittime della crudeltà umana. “Come possono i miei sforzi aiutare a cambiare questa situazione?”, se accendiamo il lume della nostra fede e dell’amore nei nostri cuori e camminiamo uniti insieme, allora potremo portare un vero cambiamento nella società.

 

Durante l’abbraccio, una ragazza ha chiesto ad Amma: “A volte le persone intorno a me cercano di contaminare le mie convinzioni. In quei momenti, metto in dubbio la mia devozione verso di te, Amma. Come posso rimanere attaccata a te?”.

Amma ha risposto ricordandole la storia dal Ramayana: “Amma non è una persona, ma il principio. E’ dentro di te. Invoca questo principio. Kaikeyi amava Rama profondamente, ma bastarono pochi minuti con Manthara per contaminare il suo pensiero. Cerca di evitare cattive compagnie e circondati sempre di persone positive”.

Mentre la ragazza ascoltava con timore reverenziale e gli occhi pieni di lacrime, grata per quella benedizione, Amma ha aggiunto: “Se disegni una linea e qualcuno ti critica dicendo che è troppo piccola, quel qualcuno dovrà disegnarne una più grande vicino alla tua per dimostrare il suo punto di vista. Amare Amma significa mostrare compassione verso tutti.”

Gli studenti della Amritavidyalayam e dell’Amrita University hanno presentato diversi programmi culturali in entrambi i giorni del festival, accogliendo Amma sul palco col canto di inni vedici, mentre durante il giorno si vedevano impegnati nel lavoro volontario e in altre attività del programma.

Alla fine del programma di abbracci della seconda notte, Amma ha cantato un bhajan pieno di gioia, concludendo il festival alle 3:15 del mattino.

 

{phocagallery view=category|categoryid=324|displayname=0|displaydetail=0|displaydownload=0}