milan-020
18 Ott

Applausi per l’Amore che tutti abbraccia

12 – 14 ottobre 2010, Sesto San Giovanni, Milano, Italia

I simpatizzanti italiani hanno accolto Amma esprimendo la loro sentita gratitudine con frequenti, affettuosi e vivaci applausi. Ogniqualvolta Amma entrava nella sala del programma, cantava un bhajan (canto tradizionale indiano, n.d.t.) o teneva un discorso, la sala al completo scoppiava in un applauso entusiasta.

milan-020

 

I programmi di Amma si sono svolti nell’arco di tre giorni nel grande palazzo del ghiaccio di Sesto san Giovanni (Milano).

Dario Fo, il celebre autore teatrale, regista e attore, Premio Nobel per la Letteratura, e la sua altrettanto nota consorte, Franca Rame, hanno offerto una ghirlanda ad Amma dandole il benvenuto durante uno dei programmi serali.

Nel suo discorso, la signora Rame ha detto: “Voglio presentarvi una donna che fin dall’infanzia si è presa cura di ogni essere umano che fosse affamato, senza casa, privato di dignità e rispetto. La sorgente delle attività umanitarie di Amma è un amore che abbraccia tutti, un amore che abbraccia il mondo intero”.

Hanno partecipato al programma e offerto una ghirlanda ad Amma anche Beppe Convertini, famoso attore televisivo, e Demetrio Morabito, vicesindaco di Sesto San Giovanni.

 

Durante la seconda giornata Amma ha passato del tempo chiacchierando con alcuni studenti di Amrita University che partecipano a un importante programma di scambio culturale tra India e Europa, frequentando varie facoltà universitarie  italiane: il Politecnico di Torino, l’Università di Trento, l’Università di Bologna e il Politecnico di Milano. Amma ha parlato agli studenti sul tema della pulizia e della ricerca, esprimendo il suo desiderio che anche l’India acquisti un giorno consapevolezza dell’importanza della pulizia e che le persone imparino a rispettare Madre Natura.

 

Amma ha illustrato come nei paesi occidentali le persone seguano regole di cortesia sociale, come in Svizzera ad esempio, dove perfino le strade sono pulite e la gente considera suo dovere mantenere l’ambiente pulito e curato. Amma ha aggiunto che, sebbene non veda alcuna separazione tra paesi e regioni del mondo, tuttavia quando osserva l’India e considera i servizi presenti in USA, Svizzera e altri luoghi, desidera gli stessi standard anche per paesi come l’India. Amma ha continuato dicendo di aver inaugurato un progetto di ‘pulizia’ e che sta cercando di sviluppare la consapevolezza della sua importanza a cominciare dalle scuole primarie. Ha accennato alle operazioni di pulizia effettuate nei villaggi vicini all’ashram e a Sasthamkotta.  Amma ha spiegato di aver iniziato da Sasthamkotta poiché l’acqua potabile arriva da quella regione e la pulizia del suolo assicurerà la purezza dell’acqua.

 

Amma ha detto che in India la qualità dell’istruzione è buona, ma che la ricerca a livello di istituti di molte università deve ancora mettersi in pari con le corrispondenti università occidentali, aggiungendo che desidera che i giovani approfondiscano la ricerca. Amma ha poi menzionato gli studi relativi alle operazioni di soccorso dopo i disastri naturali, e che vorrebbe vedere soluzioni alternative ai problemi energetici moderni. Gli studenti hanno quindi chiesto ad Amma di poter fare una foto con lei. Tutto questo accadeva mentre il darshan era in corso. Amma parlava alle persone che abbracciava, chiedendo loro perfino come stessero e altri delicati dettagli in mezzo al generale brusio di fondo. Mentre il fotografo stava per scattare una foto con gli studenti, Amma ha alzato le mani in un gesto che significava “figli miei!”. Inoltre ha chiesto ai direttori degli affari internazionali e a un membro di facoltà che viaggia con lei di andare a parlare col coordinatore italiano per risolvere ogni possibile problema relativo alla permanenza degli studenti in Italia.

I canti serali hanno dinamizzato la sala e fatto danzare con gioia  molti presenti. L’esecuzione di ogni canto era seguita da applausi di gratitudine e felicità. Quando Amma ha intonato un bhajan in italiano, la sala è diventata subito silenziosa, ma alla fine c’è stato un applauso roboante. Il canto in inglese di Amma dedicato a Madre Natura ha commosso molti che hanno cantato con lei. Più tardi è iniziato il darshan che è continuato fino alle 3 del mattino.

Anche l’ultimo giorno ha visto ‘il tutto esaurito’. Il darshan di Amma è terminato verso le 9 del mattino successivo. Mentre l’auto di Amma si allontanava, molti occhi piangevano commossi per la dolcezza della sua compagnia e del suo darshan. L’auto è arrivata all’aeroporto; un gruppo di volontari aveva seguito Amma per vederla fuori dal terminal. Scorgendo Amma, il personale di alcune linee aeree le si è avvicinato per avere il darshan. Mentre si dirigeva verso l’area dei controlli della sicurezza, Amma ha guardato con amore le persone riunite finché la scala mobile l’ha portata fuori dalla vista di tutti.

 

{flv img=”milan-video.jpg” showstop=”true”}Milano-2010{/flv}

 

 

 

{phocagallery view=category|categoryid=39|displayname=0|displaydetail=0|displaydownload=0}