Pagina principale Chi siamo Amma nel mondo Vivere come un arcobaleno, donando al prossimo tutta la gioia e la felicità possibile
Vivere come un arcobaleno, donando al prossimo tutta la gioia e la felicità possibile

Australia, 11 – 27 aprile 2017


Durante il suo programma di diciotto giorni, Amma ha visitato quattro città australiane, tenendo programmi pubblici gratuiti a Melbourne, Sydney, Brisbane e sulla Gold Coast, e ritiri a Melbourne e sulla Gold Coast.

 


Amma ha ricevuto una calda accoglienza in Australia anche dal governo, nella persona di Sonya Kilkenny, membro del parlamento dello stato di Victoria e rappresentante del distretto di Carrum, che partecipava al suo primo programma di Melbourne e che ha affermato: “Per conto del governo di Victoria, porto ad Amma il più caldo benvenuto. Sei una fonte d’ispirazione. Famosa per il tuo zelo altruistico verso i poveri e i bisognosi dell’India e del mondo, tu davvero sei un’autentica fonte di amore e compassione. Grazie alla rete internazionale di attività caritatevoli di Embracing The World, hai raggiunto risultati immensi e hai ispirato milioni di persone in tutto il mondo a impegnarsi e fare la differenza… Grazie Amma, per tutto quello che fai e per essere come sei”.


Il consigliere Paul Peulich ha parlato per conto del Ministero per gli Affari Multiculturali, dicendo: “Benvenuta in Australia, Amma! Hai servito l’umanità in tutto il mondo per decine di anni. Attraverso i tuoi atti di amore straordinari, forza interiore e abnegazione, diffondi saggezza, forza e ispirazione. Per tutto ciò che fai, Amma, grazie! Che i tuoi insegnamenti e il tuo esempio possano continuare a dare speranza alla gente e aiutarla a cambiare positivamente la propria vita”.


Rakesh Malhotra, console   capo della Cancelleria del Consolato Generale dell’India, incaricato di dare il benvenuto ad Amma, ha condiviso questa riflessione: “Amma non necessita di alcuna presentazione. Ha dedicato la sua vita al bene del prossimo. Ha diffuso il messaggio dell’amore che, in questo mondo pieno di odio e di invidia, è di estrema importanza”.


A Sydney, il console generale dell’India B. Vanlalvawna, ha espresso il suo pensiero: “Il messaggio di amore, pace e compassione di Amma è universale. Queste cose sono essenziali per formare una società sana. Credo che ciascuno di noi abbia molto da imparare e trarre ispirazione da Amma sull’importanza di anteporre ai nostri bisogni quelli del prossimo”.

 


Amma ha viaggiato attraverso le strade del paese e il gruppo che la seguiva nel tour ha goduto di due preziose tappe lungo il cammino. Sulla strada verso Brisbane, Amma si è fermata su una spiaggia dove ha guidato la meditazione al tramonto, con le onde che lambivano la scogliera a pochi passi. In lontananza stava piovendo, e appena la meditazione si è conclusa, un arcobaleno è apparso nel cielo. Amma ha condiviso la storia di una bambina, malata terminale, che affrontava con equilibrio la sua malattia e passava le sue giornate a portare amore e gioia agli altri.


Quando le domandavano dove trovasse il coraggio di vivere così, la bambina rispondeva che quando era presa dallo sconforto, pensava a un arcobaleno: “Anche se dura così poco tempo, mentre brilla in cielo, dà così tanta gioia e felicità agli altri. Voglio essere come quell’arcobaleno”. Quando Amma ha finito di raccontare questa storia ha domandato quanti dei suoi figli volevano che la loro vita fosse come un arcobaleno. Una dopo l’altra, le mani si sono sollevate in alto, con i palmi aperti. Nel frattempo ha iniziato a piovere, e un secondo arcobaleno, ancora più grande, è apparso all’orizzonte. Infine la pioggia è diventata un diluvio torrenziale, come se il cielo si fosse aperto e stesse riversando la sua grazia su queste anime altruiste, ciascuna ispirata da Amma a dedicare la propria vita, come un arcobaleno, nel diffondere gioia e felicità. Mentre la pioggia continuava a scendere, Amma ha aperto le braccia verso il cielo e ha cantato Srishtiyum Niye. Nessuno si è messo al riparo, tutti erano estasiati e rapiti dal bhajan appassionato di Amma.


A Brisbane, Amma è stata accolta da una grande folla e dagli anziani aborigeni della regione, che hanno danzato per lei balli tradizionali. Kerry Charlton, rappresentante degli anziani aborigeni della tribù Goorie, ha recitato una tipica benedizione di benvenuto:
“Viaggiando attraverso questo paese
che tu possa rimanere forte e salda
come gli eucalipti dalla corteccia di ferro,
che le tue origini possano diventare ali ed elevarti  sempre più in alto
al pari di  un amico giunto per godere del dono, che sei Tu…
Che i tuoi piedi possano muoversi dolcemente sulla nostra terra
e il sussurro di antichi ritmi ti aiuti a comprendere che,
sebbene siamo diversi, la saggezza dei Goorie è sempre la stessa dall’inizio dei tempi.
Che tu sia la benvenuta. Che la gioia ti accompagni lungo il viaggio”.

 


Infine Amma ha ricevuto il benvenuto da Miriam-Rose Ungunmerr-Baumann, un’anziana aborigena della comunità Nauiyu del Territorio del Nord, membro del Consiglio Nazionale degli Indigeni del Governo Federale e insignita del titolo dell’Ordine dell’Australia (il più alto titolo onorifico del paese) per i suoi meriti straordinari a favore delle popolazioni aborigene. Le parole di Miriam-Rose sono risuonate profondamente nella hall che ascoltava in silenzio religioso. Non si poteva fare a meno di percepire che parlava a nome di tutti i nativi australiani, la sua voce era piena di saggezza antica ed esaltava il valore della visita di Amma e del suo messaggio per tutti i popoli dell’Australia e del mondo intero.


“Qualcosa di più grande di me parla a tutti noi stasera: lo spirito dell’amore. Unione, appartenenza: queste cose ci accomunano tutti. Sono grata ad Amma che ha accettato l’invito a visitare gli aborigeni. Dove vivo, si trova un immenso fiume che ci dona cibo e sostentamento. Sottoterra vi sono le sorgenti che alimentano il fiume. Abbiamo una sorgente profonda dentro di noi: noi ci rivolgiamo a lei e lei si rivolge a noi. Tutti abbiamo il desiderio profondo di sentire il nostro spirito e di comunicare con gli altri. Spero che il nostro legame con Amma porti in Australia un benessere spirituale maggiore, grazie al quale riusciremo ad ascoltarci, gli   uni con gli altri, e lavorare insieme per crescere i nostri figli. Sono certa che lo spirito dentro di noi continuerà a sbocciare e svilupparsi via via che apriremo i nostri cuori e ci metteremo in ascolto gli uni degli altri”.

 


 
 
Banner
InDeed - Campagna per la natura:
piccole cose che potete fare adesso per creare una grande differenza

Chi siamo